Il bouquet della sposa non è un mazzo di fiori qualsiasi ed è meglio non affidarsi ad altri ma sceglierlo da sè.
A seconda del tipo di abito e di figura della sposa il bouquet va scelto ben calibrato.
A cascata è adatto a una sposa dalla figura alta magari con abito a sirena.
Il bouquet rotondo è un classico abbinabile facilmente e adatto a un abito corto.
Se la cerimonia e la festa si svolgono in campagna il bouquet a fascio è perfetto.
Si può scegliere un bouquet fatto con una sola varietà di fiori se si è una sposa minimal e poco amante degli eccessi.
Di solito si porta con la mano sinistra all'altezza dell'ombelico e il braccio destro si porge al padre.
Consiglio: i fiori del bouquet non devono essere necessarimanete usati anche per gli addobbi della chiesa/comune, e nemmeno per il ricevimento. La sposa con il suo abito, la sua acconciatura e il suo bouquet devono unici, si concede un fiore sulla giacca dello sposo e degli uomini più importanti (padri, fratelli, testimoni) simile a quelli usati per il bouquet, si chiama boutonniere.